Artwork for podcast Institutum Provisorium
ME210221-12.3, Incontri multidimensionali
Episode 1121st February 2021 • Institutum Provisorium • Franco Santoro
00:00:00 01:01:35

Share Episode

Shownotes

Incontri multidimensionali - Multidimensional Encounters: Questi incontri di celebrazione sono intese a creare un ponte tra la realtà umana separata e dimensioni alternative luminose fondate sull’unità. Impieghiamo semplici pratiche di consapevolezza multidimensionale, derivate dall’astrosciamanesimo e dall’integrazione di diverse tradizioni spirituali e sciamaniche. Ogni incontro tiene conto della posizione astrologica del Sole e della Luna, e del relativo ciclo lunare. Queste sessioni hanno avuto luogo nel 2020 e 2021. Solo poche registrazioni sono rimaste. Nota preliminare: Le informazioni fornite in questi incontro sono presentate per stimolare la consapevolezza del partecipante, non sono intese a sostituire la sua esperienza diretta e non costituiscono l’enunciazione di verità assolute, bensì di punti di vista limitati, parti di una visione più ampia, o di messaggi strategici intesi a scuotere la coscienza dall’assuefazione a pregiudizi e idee fisse. Ciò significa che esprimendo un punto di vista l’autore riconosce e accetta pure il suo esatto opposto, così come ogni possibile diversità. Siamo contrari a ogni forma di divinazione astrologica, predizione del futuro o adorazione degli astri, in armonia con quanto indicato dalle principali tradizioni religiose del pianeta. Siamo favorevoli all’uso dell’astrologia esclusivamente per comprendere il funzionamento della psiche umana e per misurare le divisioni del tempo.

ME210221-12.3, Incontri multidimensionali

Musiche:

Natacha Atlas (12.3.5) “Moustahil” (Moustahil ansalikaan Ansalikaan, ayam zaman Ahbab couna sawa Couna sawa, I winta sawa Moustahil ansalikaan Ansalikaan, ayam zaman Ahbab couna sawa Couna sawa, I winta sawa Feen el ghofraan, feen el ghofraan Will alb el malyan Ayam ayam bit eddi Zay el hawa, zay el hawa Feen el ghofraan, feen el ghofraan Will alb el malyan Ayam ayam bit eddi Zay el hawa, zay el hawa Balash, balash, balash Balash asif el kalamna amal Khali, khalli, khalli Khali sada't werken el amal Balash asif el kalamna amal Balash asif el kalamna amal Wenashidna el monaa…; È impossibile per me dimenticare quello che avevamo Quello che avevamo, in passato Eravamo amanti Eravamo insieme, io e te insieme È impossibile per me dimenticare quello che avevamo Quello che avevamo, in passato Eravamo amanti Eravamo insieme, io e te insieme Dov'è l'indulgenza, dov'è l'indulgenza E la sincerità Passano i giorni, i giorni Come l'amore, come l'amore Dov'è l'indulgenza, dov'è l'indulgenza E la sincerità Passano i giorni, i giorni Come l'amore, come l'amore Non, non, non, non Non chiediamo scusa, lascia che le nostre parole siano piene di speranza Restiamo, restiamo, restiamo Rimaniamo onesti e teniamo cara la nostra speranza Non chiediamo scusa, lascia che le nostre parole siano piene di speranza Non chiediamo scusa, lascia che le nostre parole siano piene di speranza…)

Natacha Atlas (12.3.5) “Light of Life” (Credo Nel Regno Dei Cieli Credo nel regno dell'amore Credo Nel Regno Dei Cieli Wi Nur Al Hayaat Hiya Id Dunyaa/Il mondo è la luce della vita Non c'è Dio se non Dio Wi Nur Al Hayaat Hiya Baab Id Dunyaa Wi Al Hubb Al Hawa Li Ahlaam Credo Nel Regno Dei Cieli Wi Ihna Binihlam Bi L Jannaa/And We Do Dream Of Heaven Non c'è Dio se non Dio Ya Layl Ya Layl/Notte Oh Notte Di Laici/Notte Non c'è Dio se non Dio Wi Ana Bu'min Bi Mamlak't Il Jannaa/Io credo nel regno dei cieli Wi Ana Bu'min Bi Mamlak't Il Hubb/Io credo nel regno dell'amore Ya Habibi/La mia dolce metà)

Enzo Avitabile (12.3) "Quando la felicità non la vedi cercala dentro" (2016; Tozzol' e pan' nun se po' sta rriun' goccia r'acqua e che rre' o' desert' port' e cor' apiert' mai sul' carezz' rroc' misericordia comm' stai ruggin' e cancell' terr' po' ciel' rint' all'uocchie chius' Quann'a felicità nun a vir'cercal'arint').

Aldo Tagliapietra (12.3.2) "L’angelo rinchiuso" (C'è un angelo rinchiuso nel giardino dell'orgoglio dove tutto si confonde tra le nebbie del ricordo C'è un angelo perduto accanto a me prigioniero di un passato che non dorme Nell'autunno dei miei giorni nel tramonto dei miei sogni nella quiete del mattino è con me Nello spirito del mondo nel silenzio che c'è intorno nella musica che sento è con me. Le sue ali sono grandi ma non sono per volare le sue braccia sono aperte ma non per perdonare C'è un angelo perduto accanto a me prigioniero di un passato che ritorna)

Antonella Bucci (12.3) “L’angelo nero” (2008; Se tu sei un angelo nero fra le stelle del firmamento... ...con le ali aperte al vento vieni giù dai... ...fammi cantare il blues... c'è bisogno di luce e tu lo sai... ...dammi l'anima dei figli tuoi e il passaporto per sedermi Sul mondo a cantare questi giorni miei... ...l'angelo buono è troppo facile restare lassù, Ma non vedi questa vita è un treno che non va? Nessuno più ci crede, non so più attendere Sei tu la mia speranza ormai? fai questa azione buona... ...l'angelo vero, quello che dico io... ...puoi portarmi più vicino a Dio... ...dammi le note giuste per il blues... c'è bisogno di più anima...)

Aldo Tagliapietra (12.3.2) “Il mago” (Ho conosciuto un mago che sa guarire qualunque male, Può salvarti dal malocchio e scacciare via l'invidia Spia I pianeti in cielo e ti gestisce l'avvenire Imprigiona il mal d'amore con ricette collaudate. Sempre compiacente ti invita al suo banchetto Ma fattura I cibi e le bevande Quali sorprese ancora ci offrirà il futuro? "Sono buone le noccioline? Sono buone le noccioline?" Cogli il presagio Circe, le tue magie son superate Perché hai messo in piedi I porci se gustavano le ghiande. Segui il nuovo incanto, la pace regna in tutto il mondo Quale magico potere ha un sorriso affascinante. Senza trasformazioni vivrà la nuova arte E nessuno saprà mai chi siamo. Quali sorprese ancora ci offrirà il futuro?)

Antonella Bucci (12.3) "Il mare delle nuvole" (Dimmi se a volte anche tu hai sognato Di fare un tuffo lassù nel mare delle nuvole, Dimmi se sai il suo significato. Sarà il bisogno di uscire dai muri, Di tante case, di tanti cuori, Muri che rinchiudono dentro cresciuti con me. Quanto tempo ci vorrà per venirne fuori, più fuori, Perché non è bastato mai far finta di star bene da soli. Stai qui con me, accanto a me, see'è posto per un sogno, non credi... ...perché di te ho bisogno, non vedi? Non vedi quanto amore che mi corre dentro I polsi E che ritrovo dentro a tutti I miei discorsi, Non vedi che vorrei poterlo regalare e a chi non ne ha, Ne darò di più, specialmente se poi a chiederlo sei tu. E ci si prova sempre un pò a spingere la vita più avanti 'cause'è il benessere però se poi ci si ritrova distanti... ...a questa testa mia confusa. Stai qui perché mi trovo persa In questa gabbia di stelle che è l'universo senza te... ...che mi agita I respiri...i miei pensieri...)

Syria (12.3.9) "Fino al cielo" (2004; Certe volte mi sento di fermare il tempo E liberare la fantasia E salire di quota come in un volo Senza paura di cadere giù Vorrei essere una goccia d'acqua Per poter cadere con la pioggia Scivolare lungo i vetri e dormire dentro un fiore E tremare con il tuono ed accendermi con il lampo E morire al primo raggio di sole Risalendo fino al cielo... fino al cielo Fino al cielo... fino al cielo)

Antonello Venditti (12.3.3) “Stella” (1984; Stella che cammini Nello spazio senza fine Fermati un istante solo un attimo E ascolta i nostri cuori Caduti in questo mondo Siamo in tanti ad aspettare Donaci la pace ai nostri simili Pane fresco da mangiare Proteggi i nostri sogni veri Dalla vita quotidiana E salvali dall'odio e dal dolore E a noi che siamo sempre soli Nel buio della notte Occhi azzurri per vedere Questo amore Grande, grande, grande Questo cielo si rischiara in un istante Non andare via, lasciati cadere Stella, stella mia Resta ancora nel mio cuore Proteggi i nostri figli puri Nella vita quotidiana E salvali dall'odio e dal potere Come il primo giorno come nella fantasia Occhi azzurri per vedere Grande, grande, grande Questo cielo si rischiara in un istante Non andare via Non ci abbandonare Stella, stella mia Resta sempre nel mio cuore)

Umberto Tozzi (12.3.5) "Gli altri siamo noi" (1991; Non sono stato mai più solo di così È notte, ma vorrei che fosse presto lunedì Con gli altri insieme a me per fare la città Con gli altri chiusi in sé che si aprono al sole come fiori quando Si risvegliano, si rivestono Quando escono, partono, arrivano Ci somigliano, angeli avvoltoi Come specchi gli occhi nei volti Perché gli altri siamo noi Pieno di anime pure che disertano il cielo Folle di braccia distese Sciolte da mille catene)

Aldo Tagliapietra (12.3.2) “Il sutra del cuore” (Come il vento è il mio pensiero Che si perde tra il bianco e il nero Come il vento è la vita Con le sue verità Apri la tua mente all'amore Senza ipocrisia né timore Lascia che si riempia di sole Questa tua interiorità Scrivi sulla pietra Se ti hanno amato Scrivilo nel vento Se ti hanno odiato Quando il cielo tace Cerca quella luce Oltre l'immensità Apri la tua mente all'amore Senza ipocrisia né timore Lascia che si riempia di sole Questa tua interiorità)

Follow

Links